Sbiancamento denti, facciamo chiarezza ?

Eccoci di nuovo a parlare di un argomento già trattato in passato (dal dentista o a domicilio), quello dello sbiancamento dentale.
Nella nostra civiltà uno dei canoni estetici piu’ ricercati e dal valore sociale piu’ alto sono i denti bianchi. Questo ha portato ad un notevole aumento di richieste di trattamenti sbiancanti.

Le vie per ottenere denti bianchi splendenti principalmente sono due vediamole a confronto:

1) Trattamenti effettuati presso professionisti (dentisti o igienisti)
In questo campo vi è una ulteriore suddivisione, vediamo gli esempi:

Per favorire o accelerare l’azione dei gel sbiancanti si fa uso di lampade alogene o al plasma o laser.
Lampada sbiancante

Laser odontoiatrico


2) Trattementi effetuti domiciliarmente con prodotti del commercio.

Anche qui’ abbiamo diverse suddivisioni

Kit con mascherina e gel


Metodo naturale con prodotti di erboristeria

La differenza principale tra i trattamenti in studio e quelli a casa risiede sostanzialmente nella diversa percentuale di agente sbiancante contenuto e nella modalità di applicazione. Le sostanze che compongono questi agenti sono ossidanti (perossido di carbammide) e riducenti. Essendo i componenti da studio più potenti, e’ richiesto un minimo di protezione dei tessuti gengivali mediante dighe o gel protettivi che evitino irritazioni della mucosa.

Infine una soluzione simpatica e poco invasiva per avere denti bianchi o addirittura del colore desiderato. Utilizzando un programa di fotoritocco potremo scegliere qualsiasi gradazione, tonalità o croma.

A questo punto per rispondere alla domanda , quanto costa lo sbiancamento dentale? La risposta è semplice, il sistema piu’ economico e’ quello di lasciar fare alla natura il suo corso …

Leave a Reply

Leggi articolo precedente:
Il cucchiaio individuale in resina in pochi minuti

Anche in questo articolo un bel video sulla realizzazione di un manufatto essenziale nel laboratorio odontotecnico e nello studio. Vediamo...

Chiudi