Il colore dei denti. Entra in campo lo spettrofotometro

Oggi parliamo di uno strumento che serve per la misura e la descrizione effettiva del colore dei denti naturali o artificiali: lo spettrofotometro dentale.

Questo strumento permette di comunicare il colore dei denti al laboratorio in modo completo, affidabile e immediato effettuando la lettura in qualsiasi condizione di luce e registrando gli esatti valori di luminosità, croma, e tinta.

In questo video vediamo l’esatto momento della rilevazione del colore di un dente. In questa fase è molto importante avere precisione nei movimenti sia da parte del paziente che da parte del professionista.

COSA E’ RICHIESTO AL PAZIENTE
a) aprire il più possibile la bocca.
b) trattenere il fiato per qualche istante.
c) trattenere all’indietro il più possilbile la lingua.

L’addetto alla rilevazione del colore a questo punto inserirà lo spettrofotometro nella bocca del paziente all’altezza della gengiva fino a che non vedrà nel display dello strumento apparire una ‘barra’ orizzontale. Quando appare la barra dovrà muovere lo strumento in alto e in basso per cercare il miglior angolo di cattura dell’immagine. Se l’angolo non sarà idoneo la barra diventerà rossa se l’angolo sarà sufficiente per una buona rilevazione allora diventerà verde.
E’ a questo punto che si potra premere il pulsante per la rilevazione che sarà seguito da un segnale acustico che avvertirà che è giunto di togliere lo strumento dalla bocca del paziente.

QUANDO UNA IMMAGINE E’ SBAGLIATA
Nei seguenti casi non possiamo procedere per una esatta rilevazione.

  • Quando il dente non è perfettamente orizzontale.
  • Quando vi sono più denti nell’immagine, solo uno deve essere presente.
  • Quando appare la lingua nello screen, solo il nero è possibile come sfondo
  • Quando appaiono i denti antagonisti.

QUANDO UNA IMMAGINE E’ ESATTA

  • Quando un solo dente appare al centro dello screen.
  • Quando appare nell’immagine solo una piccola porzione di gengiva e di sfondo nero al margine incisale.
  • Quando l’immagine è presa con la barra di colore verde

da modificare
uno strumento digitale per la rilevazione del colore dentale, in studio dentistico e laboratorio odontotecnico.
Si chiama SPECTRO SHADE ed è un macchinario diabolico che, passando con luce polarizzata la superficie dei denti naturali, ne registra i valori di croma, tinta e valore.
Il computer elabora i dati e fornische all’ odontotecnico la mappa per la riproduzione della corona dentale.

Leave a Reply

Leggi articolo precedente:
I brackets e le bande in ortodonzia fissa – i segreti dell’applicazione

Vediamo alcune tecniche per questa specialità del dentale che pratica la prevenzione e corregge le irregolarità e i disallineamenti dei...

Chiudi