La diga dentale – Il tuo dentista la usa?

In questo articolo parleremo e sopratutto vedremo l’utilizzo di questo prodotto che nella realtà dei fatti è usato in una percentuale molto bassa di studi dentistici: la diga dentale.

Definire una diga è molto semplice, si tratta di un foglio di lattice in gomma naturale normalmente di forma quadrata di 15×15 centimetri e dallo spessore che può variare da 0. 15, 0. 20 a 0. 30 millimetri.
Questo foglio viene bucato con un apposito strumento per avvolgere i denti da isolare per impedire di contaminare con l’umidità il campo operativo.

Vantaggi:

  • Maggior sterilità nelle cure canalari o devitalizzazioni
  • Reciproca protezione da contaminazione per i pazienti ma anche per i dentisti (ad esempio nella rimozione di amalgame contenenti mercurio)
  • Impossibilità di deglutire involontariamente parti rimosse o strumenti durante le cura da parte del paziente
  • Il dentista opera in un campo perfettamente asciutto , in assenza di umidità e sopratutto nelle nelle devitalizzazioni in canali radicolari non inquinati
  • Vediamo come si posiziona e come si usa questo mezzo di protezione.

    1 di 4

    2 di 4

    3 di 4

    4 di 4

    Ancora due video interessanti.

Perno moncone complesso su molare inferiore

Il primo molare inferiore alcune volte presenta tre radici. Due di queste radici sono nella parte mesiale del dente e una piu’ grossa nella parte distale. Quest’ultima , di sovente , non e’ parallela alle altre due ne consegue che quando si voglia utilizzare un perno moncone su questo dente si incontrano difficolta’ .

In questo video vediamo il protocollo usato da un odontotecnico per risolvere questo problema.

  • Realizzazione dei perni veri e propri mediante perni calcinabili e utilizzo della tecnica ‘sale e pepe piu’ notoriamente usata in ortodonzia.
  • Imperniatura e messa in rivestimento per la tencnica di fusione a cera persa.
  • Rifinitura e adattamento al modello del doppi perno ad incastro.

Ancora sulla tossicità delle otturazioni con amalgame contenenti mercurio

In questo video, intitolato ‘Smoking Teeth = Poison Gas‘, viene espresso il punto di vista della IAOMT (International Academy of Oral Medicine eToxicology) sulle amalgame dentali contenenti mercurio. L’IAOMT e’ un network di dentisti, medici, e ricercatori scientifici che promuove standards di biocompatibilità nel settore dentale.

Cisti dentale – Rimozione

Le cisti dentali si possono suddividere cosi':

    1. Cisti Radicolari
    2. Cisti Paradentali
    3. Cisti Residuali

Le cisti sono neoformazioni costituite da un sacco provvisto da una distinta membrana contenente materiale fluido o semisolido a sviluppo endocavitario o nel contesto di un organo.

Le lesioni si sviluppano nella maggior parte delle volte nel contesto delle ossa e piu’ raramente nel contesto delle parti molli della cavita’ orale

In questo video possiamo assistere ad una rimozione. Ecco le parole dell’autore sul contenuto del video:

This video depicts excision of dental cyst using sublabial caldwell luc approach. The advantage of this approach is that there are no facial scars after surgery